Miriana
(1979)
    
Musica, ritmi e colori per una riproposta della tradizione con sensibilità contemporanea.

     1 - Sunrise   3.43
     2 - Kimiad   4.15
     3 - Winter's Night   5.19
     4 - Piper 's Maggot   6.14
     5 - Miriana   4.31
     6 - Johnny Lad   3.04
     7 - Camooweal   3.37
     8 - Moll in the Wad   5.49
     9 - Dargai   5.43
Stereoplay, Roma, 1979, Gianpiero Vigorito

'...i Whisky Trail si prodigano verso una fine ed equilibratissima compenetrazione del vecchio con il moderno, sostenuta da una elegante ricerca espressiva che consente al lavoro una inappuntabile leggibilit? e modernit?.'

Dopo aver operato nell'ambito strettamente tradizionale della musica scot-irlandese, approdando negli anni precedenti a due lavori discografici che illustrano le tematiche e le caratteristiche musicali proprie delle origini di quel repertorio, il gruppo Whisky Trail compie, con Miriana, un decisivo passo in avanti accostandosi al patrimonio della musica irlandese con spirito e intenti indirizzati a sintetizzare la rielaborazione del tradizionale con la creazione del nuovo. Abbiamo quindi un continuo scambio dal vecchio all'originale, e un'interessante compenetrazione del repertorio irlandese e scozzese autentico, con le esperienze italiane, celtiche e balcaniche proprie del gruppo, per la sua formazione cosmopolita. Il risultato quello di una musica nuova, nata dagli apporti e dalle creazioni di oggi che fanno continuo riferimento alla tradizione dell'Irlanda e della Scozia.

1. Sunrise*-Morning Reel 3'43
piano, voce: Antonio Breschi
violino: Velemir Dugina
chitarra: Pietro Sabatini
mandola: Stefano Corsi
12 corde, fisarmonica, voce: Daniel Craighead
percussioni: Piero Bubbico

2. Kimiad ar Soudard Yaouank 4'15
violino: Velemir Dugina
tin whistle: Daniel Craighead
chitarra: Pietro Sabatini
12 corde: Stefano Corsi

3. Winter's Night 5'19
12 corde: Stefano Corsi
voce: Giulia Lorimer
violino: Velemir Dugina
basso elettrico: Pietro Sabatini
piano: Antonio Breschi
sax soprano: Daniel Craighead

4. Piper's Maggott-Yellow Stockings-Apples in Winter 6'14
fisarmonica, bonghi: Daniel Craighead
percussioni: Piero Bubbico
mandola, mandolin:Stefano Corsi
chitarra: Pietro Sabatini
dulcimer: Antonio Breschi
violino: Velemir Dugina

5. Miriana**-Kitty's Wishes 4'31
violino: Velemir Dugina
fisarmonica, whistles: Daniel Craighead
chitarra: Pietro Sabatini
mandolino: Stefano Corsi

6. Johnny Lad 3'04
voce: Giulia Lorimer
voce: Antonio Breschi
concertina: Daniel Craighead
chitarra: Pietro Sabatini
mandola: Stefano Corsi
violino: Velemir Dugina

7. Camooweal ?-Rainbow Snake** 3'37
violino: Velemir Dugina
chitarra: Pietro Sabatini
dulcimer, hands: Antonio Breschi
mandolino, mandola: Stefano Corsi
cucchiai: Daniel Craighead

8. Moll in the Wad- Hardiman the Fiddler 5'49
piano: Antonio Breschi
mandola, 12 corde, armonica: Stefano Corsi
percussioni: Renzo Stefani
tin whistle, sax soprano: Daniel Craighead
basso elettrico: Pietro Sabatini
violino: Velemir Dugina

9. Dargai-Higlanders-Devil Among the Tailors 5'43
violino: Chris Hamblin
violino: Velemir Dugina
chitarra: Pietro Sabatini

Tutti i titoli sono tradizionali eccetto: *A. Breschi,**V. Dugina, S. Corsi, Daneo, S. Corsi, G. Daneo, P. Sabatini
Copertina di Andrea Mancini
fotos di S.Bambi e S.Rovai
Registrato da Etienne Duvai (Zurigo) nel Dicembre 1978 e Giuliano Giunti (Firenze) nel Marzo 1979
Edito e rimasterizzato in Firenze da Mario Fabiani presso Idea-Suono Studios, nell' Aprile 1998
Editions: Fanzines 1999
 
1. Sunrise-Morning Reel

E'il primo esempio di come le due componenti: idea creativa di oggi-tradizione, siano capaci di dare vita ad una nuova forma di espressione musicale che mantiene in s? tutta la vitalit? e la freschezza dell'una e dell'altra. Il brano si compone di due parti: la prima ideata da Antonio, Velemir e Pietro, seguita da una danza tradizionale irlandese.
 
2. Kimiad Ar Soudard Yaouank (l'addio del giovane soldato)

Questo brano, gi interpretato da Alan Stivell, appartiene al repertorio della tradizione musicale bretone.
 
3. Winter's Night

In questo pezzo stata dedicata particolare cura nel trovare il giusto equilibrio fra l'apporto personale del gruppo e il rispetto dello spirito originale del lamento irlandese che ha fornito lo spunto per la composizione del nuovo brano. Il testo, percorso da una profonda drammaticit?, volutamente contrastato dalla parte strumentale, realizzata con un violino, una chitarra a 12 corde, un pianoforte e un basso elettrico.

Era una notte d'inverno, le colline erano ammantate di neve
Attraverso colline e montagne il mio amore se ne and?
Fu l? che incontrai una fanciulla con gli occhi bagnati di lacrime
Aveva un bambino fra le braccia e piangeva amaramente
Crudele fu mio padre che mi sbarr? la porta
Crudele fu mia madre che lo vide e non protest?
Crudele fu il mio amore che mi lasci? per denaro
E crudele fu quella notte d'inverno che mi trapass? il cuore di freddo
Pi? alto cresce il pino pi dolce la sua corteccia
E pi bello un giovane pi falso il suo cuore
Ti bacer? e ti abbraccer? finch? ti avr? vinta
E poi se ne andr? da un'altra lasciandoti
 
4. Piper's Maggot-Yellow Stokings - Apples in Winter

E'una selezione di tre pezzi tradizionali irlandesi. I primi due sono slip jigs; il terzo una reel. Nella sucessione delle tre danze, facendo uso di dulcimer e di piccole percussioni unite ad accenni di violino, sono stati inseriti interventi di diversa atmosfera, elaborati giustamente per conferire al lungo brano una struttura eterogenea ma in sintonia con lo spirito fondamentalmente tradizionale delle danze irlandesi.
 
5. Miriana - Kitty's Wishes

E' un altro brano nato dal binomio: tradizione-creazione originale; in esso infatti sono unite una composizione di Velemir (Miriana) e una reel irlandese di cui abbiamo voluto evidenziare il carattere melodico (Kitty's Wishes).
 
6. Johnny Lad

E' una vivace canzone d'amore che fa parte del repertorio scozzese con il caratteristico strathspey rhythm. Ewan Mc Call e Peggy Seeger ne sono stati interpreti in alcune raccolte di ballate tradizionali.

Conoscete il mio amore Johnny l? nel villaggio
Mi guarda e mi schernisce e i suoi occhi mi fissano
Mi guarda e mi piglia in giro ma la sua espressione non cattiva
Verr? mai il giorno dimmi Johnny verr? mai il giorno?
Dimmelo ragazzo mio, verr? mai il giorno?
Quando le pecore sono nell'ovile e le mucche nel recinto
E i ragazzi e le ragazze sono seduti accanto al fuoco
Ecco che io ragazzaccia mi voglio godere un'ora di pazzia
Dietro agli angoli dei covoni di grano ad acchiapparti mio Johnny
Ad acchiapparti ragazzo mio dietro agli angoli dei covoni di grano
Oh Johnny intelligente e bello l'orgoglio del villaggio
E lo amo pi del miele anche se mi prende sempre in giro
Mi prende in giro mi pizzica mi fa il solletico da pazzi
Ma nessuno mi mette tanto di buon umore quanto il mio Johnny quando vicino
Oh sei tu mio caro Johnny ragazzo mio che mi metti di buon umore
Oh Johnny non un signore anche se un Laird
Ma seguirei il mio Johnny anche se fosse un mandriano
Johnny un bel ragazzo il mio ragazzo
Non ho conosciuto un ragazzo migliore da sposare a 29 anni
E con te mio caro Johnny con te ragazzo mio
Baller? finch? cascheranno le fibbie dalle mie scarpe
 
7. Camooweal-Rainbow Snake

E' ancora una composizione formata da due brani che si rifanno a motivi e temi ispirati a Camooweal, paese nativo di Velemir, nel Nord Queensland in Australia; in questi due brani la colorita sonorit? si mantiene entro forme particolarmente semplici e ritmiche; il tono della musica intende cos rispecchiare le usanze delle popolazioni di quel paese, sia ricreando immagini del paesaggio, sia riferendosi ai riti e alle credenze dell'antica mitologia, come il ricordo del serpente arcobaleno, simbolo della creazione della terra.
 
8. Moll in the Wad-Hardiman the fiddler

Il brano composto rispettivamente da una jig e da una slip-jig della tradizione irlandese: all'atmosfera di crescente attesa del primo, segue la maggiore intensit? del secondo. L'elaborazione stata realizzata con l'aiuto di strumenti diversi quali un sax soprano e un basso elettrico.
 
9. Dargai-Highlanders-Devil among the Tailors

E' una sequenza di pezzi scozzesi: il primo, Dargai, appartiene al repertorio dei pibrocs, classici brani per cornamusa. Comunemente questo genere di composizione, con i relativi abbellimenti, viene eseguito anche con un violino; in questa esecuzione il violino di Chris imita i modi della bagpipe. Il secondo e terzo pezzo sono rispettivamente una marcia e una reel.